Il 22 gennaio al Ministero il primo atto della “cabina di regia” sul vino

Buone notizie per mondo del vino: il 22 gennaio, al Ministero delle Politiche Agricole, sarà di scena il primo atto per l’istituzione della “cabina di regia” sul vino. L’appuntamento, da quanto apprende il sito Winenews.it, è fissato nel primo pomeriggio, con tutta la filiera chiamata al tavolo, con i vertici di Federvini, Unione Italiana Vini, Federdoc, Assoenologi, la Federazione Italiana Vignaioli indipendenti, l’Alleanza delle Cooperative, la Cia, la Coldiretti e Confagricoltura. Tra i punti all’ordine del giorno, anche l’analisi e la valutazione del settore e degli scenari degli scambi internazionali, e il punto sullo Stato di attuazione del Testo Unico del Vino. Un segnale di azione importante da parte delle istituzioni e del Ministero, che più che mai in questo momento, dove la minaccia dei Dazi Usa e le incognite di una Brexit ormai alle porte, gettano più di un’incertezza su due mercati, quello statunitense e quello del Regno Unito, vitali per le cantine del Belpaese.